Vacanza a LUNGO RAGGIO – le Americhe

By on

Nota: i ristoranti contrassegnati con * sono stellati Michelin

Vij’s, Vancouver Canada.

Recentemente nominato uno dei migliori ristoranti indiani in tutto il mondo, nel menu di questo ristorante canadese troviamo anche un’originale pizza naan con pomodoro, paneer e grilli arrostiti (in menu, la Naan cricket pizza), servita fin dai tempi in cui la gente era ancora meno pronta di adesso a mangiare grilli interi, ma era tuttavia disposta a fare la fila per piatti belli e non scioccanti a base di insetti. Altro grande successo, tra le proposte in carta, pare sia il grillo tostato e macinato con rapa e pomodoro curry. Se passate di qui, sappiate che non occorre prenotare.

FOOD: INDIAN

Indirizzo: 1480 W 11th Ave. Vancouver, Canada

 

Toloache, New York USA

Se vi trovate nella Grande Mela, non perdete l’occasione di un giro al Toloache, ristorante messicano nel cuore Theater District noto per i margaritas e i tacos – tra i migliori della città, che li scegliate di aragosta o cavallette. Sono anche da take away le “chapulines” (pan fresco fritto): così siete subito pronti per il vostro pasto, forse inaugurale, d’insetti! I Chapulines tacos sono impilati con insetti croccanti che gli conferiscono una consistenza piacevolmente crunchy (sono salati e assomigliano a pistacchi cavi), insieme a cipolle saltate e jalapeños, il tutto avvolto nelle tortilla. Tra le proposte anche le Quesadillas di tartufo nero, che vengono cotte in un forno di mattoni appena oltre il ceviche bar. Lasciatevi tentare da questi autentici piaceri messicani, e forse scoprirete che gli insetti possono essere più di appena commestibili e che, a volte, sono decisamente buoni.

FOOD: MEXICAN

Specialties: chapulines

Indirizzo: 251 West 50th Street, B’Way & 8th Ave. New York, USA

 

Typhoon, Santa Monica California.

All’apertura il Typhoon era tra i primi ad avere inserito gli insetti nel menu e, mentre oggi la tendenza si propaga, questo ristorante asiatico continua ad offrire prelibatezze di insetti da più di dieci anni (oggi, con una fascia di prezzo sui $11-30). Il menu comprende formiche Chambi, vermi tailandesi del mare e grilli di Taiwan, ma la sua specialità sono i bachi da seta in salsa di soia e pepe. Se invece voleste assaggiare lo scorpione, sappiateci poi dire se è vero che sa di pesce!

FOOD: VARIETY

Specialties: Singapore-style scorpions; stir-fried cricket; stir-fried silk worm pupae; Manchurian Chambai ants

Indirizzo: 3221 Donald Douglas Loop South; 310-390-6565 South Santa Monica, USA

 

Guelguetza Restaurante, Los Angeles California.

Ristorante, Mezcaleria ed anche Store: non potrete uscire dal Guelaguetza senza aver assaggiato le sue “Chapulines a la Mexicana”, cioè cavallette saltate e fritte con contorno di cipolle, peperoncini e pomodori. Il tutto, accompagnato da quesillo filante (un formaggio di Oaxaca). Ma vi raccomando, la base, una classica tortilla di mais, deve essere riempita a mano rigorosamente calda, con una bella dose di insetti, un po’ di lime spremuto ed una fetta di avocado. Una vera squisitezza per gli abitué, ma pare che sia in grado di conquistare anche i più restii.

Specialties: chapulines and ground agave worm chili-salt

Indirizzo: 3014 W Olympic Blvd. Los Angeles, CA 90006

 

Bistro LQ (Popup restaurant), Los Angeles California.

Lo Chef Quenioux pare sia uno che quotidianamente trova ispirazione degustando ogni sorta di ingrediente, riuscendo a creare cibi deliziosi, stupendi e memorabili. Come i blinis con uova di formica e caviale,  o le tre-uova  (quelle di escamoles, dal gusto delicato, quelle di quaglia e di salmone) o ancora la quiche di escamole (larve di formica). Il piatto d’autore è una tortilla di mais su foglia di nasturzio, guarnita da escamoles saltate nel burro con epazote, scalogno, e peperoncini serrano, e servita con uno shot di birra messicana e lime. Laurent Quenioux, già chef executive e proprietario di Bistro LQ, ora fa pop-up Restaurant in tutta Los Angeles, con una proposta di eventi “fooding”, che combinano un’offerta culinaria unica e opere d’arte: prendendo spunto dagli ingredienti di stagione, lo chef crea ogni volta eventi unici in cui l’atmosfera è data dalle diverse location e tutto, dal servizio alla colonna sonora al team, conferisce verve e stile ad ogni evento. Se è nel vostro genere, sul sito trovate il calendario degli appuntamenti, con i relativi menù (e i prezzi).

Specialties: escamoles (seasonally), crickets and chapulines (grasshoppers)

8009 Beverly Blvd Los Angeles, CA 90048. Beverly Grove

Email: lq@bistrolq.com

 

* * DOM, San Paolo Brasile

Alex Atala, lo chef del ristorante D.O.M. di San Paolo, ha guadagnato una copertina del Time per merito della sua arte ed è considerato oggi il miglior cuoco del sud America. La sua cucina sconfina nel mistico,  come allude già con l’acronimo D.O.M. Deo Optimo Maximo. Condividiamo direttamente il suo consiglio per una degustazione di formiche amazzoniche che, assicura, sorprendono sempre per il loro gusto piccante e asprigno, simile al lemon-grass. Se vi trovate a San Paolo, questa meta vale anche per la sua location in città: a Jardins, il quartiere più chic, tra vetrine di moda internazionali ed hotel di lusso, il D.O.M. vi accoglierà in stile anni Venti, con i suoi piatti non solo buoni, ma decisamente belli. Una cucina al top, questa firmata magistralmente da Atala

Indirizzo: Rua Barão de Capanema, 549 – Jardins – São Paulo. Brasile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *