Cibo e ambiente, un insetto ci salverà.

By on

Pronti a partire i primi «allevamenti». di Paola D’Amico, Corriere della Sera, 12 ottobre 2015.

MILANO – Un assaggino di biscotti al cioccolato decorati con grilli, al posto delle nocciole, degustazioni di scorpioni secchi saltati in padella. È questione di ore. Poi anche al padiglione Coop, che ospita l’esposizione di insetti arrivati dalla Thailandia allestita dalla Società Umanitaria, sarà possibile assaporare le proteine di domani. Sarà la Coop a farsi carico delle spese per il campionamento degli insetti per le analisi microbiologiche, procedura necessaria in base ai protocolli del ministero della Salute.

[…] «L’Umanitaria — aggiunge Andrea Mascaretti, che ha contribuito a redigere il libro bianco sul consumo di insetti presentato ad Expo — è pronta a mettere a disposizione di giovani interessati ad allevare insetti ad uso alimentare dei terreni di proprietà a Vailate, nel Cremonese. Qui potranno nascere i primi impianti-laboratori, come progetti sociali, in linea con la mission che la caratterizza».

E desta interesse da mesi la piccola mostra di insetti (grilli, cavallette e vermi) e aracnidi (scorpioni e ragni) allestita nel padiglione, corredata da due video educativi. Il network Edibleinsect (www.edibleinsects.it) lanciato in contemporanea alla mostra ha già l’adesione di oltre 300 ricercatori italiani appartenenti a 30 università. Oggi i «volumi» di insetti commestibili ad uso animale e umano sono limitati. «Entro dieci anni — aggiunge Mascaretti — si prevede un aumento di produzione fino a 500 mila tonnellate di proteine da insetti ogni anno». Questa va vista, spiegano gli esperti, come una delle eredità di Expo. Una grande sfida: un terzo della popolazione mondiale li consuma; il loro impatto ambientale è molto basso.

Gli insetti sono un «ottimo sostituto per la soia e le farine di pesce destinate agli allevamenti — si legge nel libro bianco —, che oggi consumano soia coltivata in modo intensivo con i noti effetti della deforestazione». Si possono usare per la bioconversione. […]

Leggi l’articolo completo :

Corriere della Sera | Corriere Sociale online

Corriere della Sera | Milano del 12 ottobre 2015

CorSera_12 10 15