MAIC

PROGETTO SPERIMENTALE 2018-2018 | MAIC Modello Italiano di Allevamento di Insetti Commestibili | Il Progetto dovrà raccogliere dati e informazioni per definire un modello di allevamento di Acheta domesticus (Ortottero grillide) che sia sicuro dal punto di vista igienico-sanitario e a basso impatto ambientale. A questo fine verrà avviato un allevamento sperimentale composto da apposite vasche ospitate nello Stabulario del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano.  

Nella gestione dell'allevamento verranno utilizzati differenti substrati di crescita provenienti dagli scarti delle diverse fasi di lavorazione della filiera agroalimentare. Saranno anche considerate la disponibilità, la deperibilità e la stagionalità. In particolare saranno privilegiate le produzioni locali, analizzati i problemi di trasporto, le modalità di conservazione e anche le modalità di somministrazione, privilegiando laddove possibile i substrati che possono essere somministrati a secco. L'utilizzo di substrati provenienti dalle industrie agroalimentari avrà il duplice scopo di smaltire degli scarti della filiera e contemporaneamente di fornire substrati che siano meno costosi rispetto a mangimi già esistenti sul mercato, e non competitivi (quali fonti alimentari) per l’alimentazione umana o animale. 

Verranno raccolti dati e informazioni utili per quanto riguarda la sicurezza alimentare e dell'allevamento, la qualità del prodotto finale e l'impatto ambientale dalla produzione, dal substrato fino al prodotto finale. 

La scelta della specie da allevare ricade sull’Ortottero Acheta domesticus in quanto risulta una delle specie più utilizzate al mondo per uso alimentare, per via del suo alto contenuto di proteine e per la facilità di allevamento nel nostro contesto ambientale. 

Saranno raccolti dati scientifici necessari ai fini normativi, e saranno analizzati i diversi substrati con le loro possibili criticità. Questi dati verranno messi a disposizione delle Istituzioni preposte al controllo della sicurezza alimentare, alla determinazione dei parametri di rischio e alla definizione/aggiornamento della normativa in materia. 

I risultati di questo progetto potranno essere utilizzati per la realizzazione di linee guida per l'analisi del rischio sull’utilizzo di proteine da insetto a scopo alimentare e per l’aggiornamento in Italia delle normative giuridiche sui novel food. 

Inoltre, le procedure di allevamento, di utilizzo dei substrati e di analisi potranno essere utilizzate per produrre un modello di disciplinare. 

Il progetto prevede tra gli obiettivi anche la diffusione di un’informazione scientificamente corretta e attenta ai temi della sostenibilità, per quanto riguarda gli insetti commestibili: l’attività divulgativa prevede sia una parte più strettamente scientifica attraverso la raccolta di dati sperimentali necessari per la pubblicazione dei risultati su riviste internazionali e la condivisione del lavoro e dei suoi risultati nell’ambito di convegni e conferenze nazionali/internazionali, sia una parte più divulgativa riguardo all’utilizzo e all’allevamento di insetti commestibili e alla promozione di una cultura alimentare che ne consideri l’utilizzo in chiave di sostenibilità ambientale e sociale. 

Capofila: Centro Studi per lo Sviluppo Sostenibile

Partner: Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Torino, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

Con il sostegno di Fondazione Cariplo


   Segui l'allevamento sulla nostra pagina Facebook !
   Per essere aggiornato sul Progetto, segui #MAIC sul sito Edibleinsects, o visita la pagina dedicata
   Iscriviti alla newsletter di Edibleinsects


LOGO_FC_bassa

MAIC NEWS